Getfiche

Getfiche

CARTA TACHIGRAFICA CONDUCENTE SCARICA

Posted on Author Zusida Posted in Rete


    il tachigrafo digitale registra, all'interno della propria memoria di massa, tutte le I dati del conducente devono essere scarica entro 28 giorni. Il conducente deve scaricare la propria carta tachigrafa ogni massimo 28 gg e/o Procedura semplificata scarico dati tachigrafo digitale. Essendo indipendente l'attività o l'inutilizzo della carta da parte dell'autista si Ѐ possibile scaricare le tessere conducente tramite il Tachigrafo, inserendo la. In questo caso il trasferimento dei dati della carta conducente deve essere Qualora non sia possibile scaricare i dati dalla smartcard del conducente, per Promozione nuova chiavetta per lo scarico dati compatibile con il tachigrafo

    Nome: carta tachigrafica conducente
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 68.56 Megabytes

    Lo scopo della registrazione è di visualizzare i periodi di guida e di riposo in modo incontrovertibile sia per il gestore della flotta che per la polizia stradale. Con il termine leggere si intende che i dati devono essere scaricati, copiati e caricati dal cronotachigrafo digitale su un server o computer del datore di lavoro o del committente che sono obbligati a scaricare, archiviare e controllare tutti i dati del tachigrafo digitale e della carta tachigrafica del conducente.

    Tutti i dati che vengono registrati dal tachigrafo, vengono salvati direttamente nella memoria di massa del tachigrafo.

    I dati che riguardano i tempi di guida e di riposo del conducente non vengono solitamente registrati e dal cronotachigrafo, ma anche da parte del conducente.

    I dati del conducente devono essere scaricati entro e non oltre 28 giorni, quelli della memoria di massa del tachigrafo entro e non oltre 90 giorni. I dati vengono trasmessi automaticamente su sistemi cloud, dove vengono archiviati in ordine.

    Aumenta la disponibilità della flotta evitando di dover mantenere i veicoli in sosta durante le operazioni di raccolta dei file. Garantisci l'osservanza delle normative UE.

    Proteggi il trasferimento dei dati dal veicolo a Frotcom nell'osservanza delle normative UE. Patinter - Portugal. Saremo lieti di continuare a lavorare insieme". Francisco Polónio. Presidente del Consiglio di Amministrazione. Altre caratteristiche correlate che potrebbero interessarti Frotcom è stata costruita in modo che le aziende come la tua abbiano gli strumenti di cui hanno bisogno.

    Gestione conducenti Identificazione automatica dei conducenti Analisi del comportamento di guida Gestione dei tempi di guida e riposo. L Regolamento sui periodi massimi per il trasferimento dei dati pertinenti dalle unità elettroniche di bordo e dalle carte del conducente.

    Perché la Commissione Europea ha emanato nuove tempistiche di scarico? Attualmente la materia è regolata in Italia dal decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali 31 marzo G. Tale decreto prevede che i periodi massimi per il trasferimento dei dati, secondo la normativa nazionale in vigore sino al 21 luglio , per quanto riguarda il tachigrafo digitale deve avvenire al massimo entro tre mesi, mentre per la carta del conducente il periodo non deve superare le tre settimane.

    Si è reso necessario allora adeguare ed uniformare i periodi di scarico per tutti i paesi S. Per lo stesso periodo e per le medesime finalità devono essere conservati, con firma elettronica, i dati di registrazione dei dati dai tachigrafi digitali e dalle carte conducente, secondo le modalità previste dall'allegato 1B del regolamento CE n.

    I titolari delle imprese di trasporto sono responsabili, anche per gli automezzi che hanno preso in locazione, del trasferimento e della conservazione in sicurezza dei dati, su un supporto dati esterno che ne garantisca l'inalterabilità e la conservazione nel tempo, avendo cura di predisporre almeno un'ulteriore copia di salvataggio.

    Vedasi la presentazione allegata sulle modalità e tenuta dei dati da parte delle aziende di trasporto. I dati devono essere conservati in un luogo sicuro, accessibile solo alle persone autorizzate e devono essere resi disponibili, presso la sede dell'impresa, all'autorità di controllo.

    Si ricorda che le suddette operazioni devono essere eseguite anche nei seguenti casi: 1 dal tachigrafo digitale immediatamente prima della cessione del veicolo ad altra impresa, in caso di sostituzione di apparecchio non perfettamente funzionante, ovvero su richiesta dell'autorità di controllo; 2 dalla carta conducente immediatamente prima che il conducente lasci l'impresa di trasporto, prima della scadenza della carta, ovvero su richiesta dell'autorità di controllo.

    Pertanto, il decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali 31 marzo va rivisto alla luce delle modifiche introdotte a partire dal 22 luglio di cui sopra, rimanendo in vigore la restante parte. Di particolare interesse appare, a parere di chi scrive, la premessa n.

    Ora, con la suddetta precisazione vengono sgombrati i dubbi interpretativi. Recita la regola che si considerano solo i giorni in cui è stata registrata un'attività. La precisazione non è da poco in quanto, vi sono molte situazioni in cui il veicolo non viene utilizzato anche per lunghi periodi.

    I mezzi immatricolati prima di tale data potranno continuare ad utilizzare i vecchi cronotachigrafi analogici. Nel caso in cui un vecchio cronotachigrafo non possa più essere riparato questo potrà essere sostituito solo con un nuovo tachigrafo digitale. Fino a che non saranno autorizzati centri tecnici abilitati ad effettuare le operazioni di taratura il conducente di un veicolo dotato di tachigrafo digitale, per documentare l'attività di guida e riposo, dovrà avvalersi dei fogli di registrazione omologati utilizzabili per dispositivi di controllo analogico, annotandovi manualmente tutte le informazioni relative al veicolo condotto, all'itinerario e ai chilometri effettivamente percorsi.

    Nella parte posteriore andranno annotati i tempi di guida e riposo in occasione delle pause prescritte ovvero al termine del viaggio.

    I fogli dovranno essere conservati dal conducente e dall'impresa per i tempi richiesti dalla normativa vigente. L'autorizzazione è soggetta a rinnovo annuale, previo accertamento della permanenza dei requisiti, da parte della camera di Commercio, ed è specifica per i tachigrafi digitali di ciascun fabbricante.

    Quindi, per uno stesso Centro Tecnico, potranno coesistere più autorizzazioni. I requisiti che i centri Tecnici devono possedere sono stabiliti nei punti 1 e 2 dell' allegato al DM 11 marzo Essi sono alquanto impegnativi; ad esempio, le officine che intendono svolgere anche i controlli periodici devono disporre di un sistema di garanzia della qualità almeno in fase di rinnovo dell'autorizzazione , disporre di strumentazione certificata e campioni di lavoro verificati.

    Carte Tachigrafiche

    Il DM 21 febbraio , modificando quanto precedentemente disposto, permette ai soci, ai dirigenti e al personale del Centro Tecnico di partecipare ad imprese che svolgano attività di vendita di veicoli, cui è correlata un'attività di trasporto e di locazione di veicoli a terzi, a condizione che il centro tecnico non svolga interventi sui veicoli di proprietà dell'impresa di vendita. Il numero di ccp è il intestato alla Camera di Commercio di Rovigo.

    La richiesta di rilascio va inoltrata al Registro delle Imprese, via N. Bedendo, 4, tel. I diritti di segreteria devono essere versati esclusivamente su Conto corrente postale n. NON è ammesso il pagamento in contanti allo sportello. Il modulo di richiesta si compone di 4 pagine, che devono essere tutte compilate, sottoscritte dal richiedente e consegnate. L'invio di una modulistica non completa comporterà l'impossibilità di rilasciare il dispostivo nei tempi previsti.

    Le carte sono di 4 tipi diversi, ed ognuna ha una propria funzione specifica a seconda che appartengano al conducente, all'impresa, all'officina o alle autorità di controllo. RINNOVO Alla scadenza del periodo di validità le carte andranno restituite e si potrà richiedere il rinnovo, con le stesse modalità previste per il primo rilascio, entro il termine di quindici lavorativi antecedenti la data della scadenza. Il periodo di validità delle carte è di un anno per la carta dell'officina e di cinque anni per le altre.

    La sostituzione invece si rende necessaria in caso di danneggiamento, cattivo funzionamento, smarrimento o furto della carta. Ad eccezione del caso di furto o di smarrimento, che richiede anche la preventiva denuncia all'autorità di Polizia di Stato, sarà necessario sempre restituire la carta di cui si chiede la sostituzione. La validità della nuova carta sarà la stessa di quella sostituita. Modulistica e diritti di segreteria sono analoghi a quelli previsti per il rinnovo della carta, ad eccezione del caso di sostituzione per difetto della carta che viene rilasciata a titolo gratuito.

    IVA - info siak. Siak Srl - Modugno Bari. Mail info siak. Tachigrafo digitale. Prodotti analisi scarico dati. Terminali scarico dati. Telematica e scarico remoto. DTCO Smart link. Dlk pro family. Il sistema adesso presenta un nuovo elemento, le 4 carte tachigrafiche. Le carte per tachigrafo digitale utilizzate comunemente sono 4 : Carta del Conducente 1.

    Cognome 2.

    Software Scarico Tachigrafo - Cronotachigrafo Easytac + Lettore di Smart Card

    Nome 3. Data di nascita 4 a. Data rilascio carta 4 b. Data scadenza carta 4 c. Codice di amministrazione 5 a. Numero patente 5 b. Numero carta, foto e firma conducente 8. Puó archiviare informazioni per circa 28 giorni. Superato questo periodo i dati saranno sovrascritti. Carta dell' Azienda 1. Nome Azienda 4 a. La carta aziendale viene usata ogni 90 giorni per scaricare i dati dal tachigrafo.

    Guarda questo:SCARICA KIRBY WII

    Ricorda che la carta aziendale non contiene dati, serve solo per poter accedere ai dati registrati dal tachigrafo. Carta di Controllo Le carte controllo sono usate dalla polizia. Carta dell' Officina La carta Officina puó essere richiesta solo dai centri autorizzati che possiedono un certificato apposito. Il tachigrafo digitale archivia i dati in modo cifrato sia per quanto riguarda la carta conducente che per il tachigrafo stesso.

    Analisi Verbali C.d.S.

    La taratura del sistema è eseguita da centri autorizzati. Registrazione dei dati con il tachigrafo digitale DTCO l tachigrafo digitale DTCO registra: tempi di guida e di riposo per il primo e il secondo conducente velocità solo 24 ore nella memoria principale e distanza percorsa parametri specifici come eventi particolari tra cui eccesso di velocità e attività del centro di controllo e taratura. Elenco conducenti Elenco attività Località partenza — arrivo Inserimenti manuali Valore contachilometri Dati azienda Dati tecnici Dati officina Dati calibrazione Dati controlli Guida senza carta Tentativi manomissione Archiviazione dei dati : dati relativi al veicolo sono registrati su un supporto per la memorizzazione dei dati integrato che ha una capacità di circa giorni.

    I dati possono essere scaricati anche su un computer per analisi esterne e archiviazione.


    Ultimi articoli