Getfiche

Getfiche

SCARICA FUCILE SEMIAUTOMATICO

Posted on Author Jujora Posted in Musica


    Contents
  1. Caricamento e scaricamento fucile semiautomatico
  2. La scelta del fucile a canna liscia
  3. Salva-percussore nel semiautomatico
  4. Scotti Mod. X

Pubblichiamo una piccola lista delle regole per scaricare la vostra arma in completa sicurezza. 1 – Fucile semiautomatico – Maneggiando. Manuale di istruzioni - Per il fucile semiautomatico Armsan come aprire e chiudere l'otturatore in sicurezza, come caricare e scaricare le munizioni dall' arma. Funzionamento e tecnica della carica e della scarica dei fucili semiautomatici prodotti dalla Caesar Guerini. effettua accesso al portale caccia passione. Accedi. Se non hai ancora un account: REGISTRATI · Home Tags Caricamento fucile semiautomatico.

Nome: fucile semiautomatico
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 67.77 Megabytes

June 3, by Passione caccia Leave a comment. Sicurezza a casa. La legge inanzitutto prevedere che i fucili siano depositati in armadi blindati ed immurati, logicamente sotto chiave. Sempre per questioni di sicurezza è sempre bene tenere separati i fucili dalle munizioni, che dovranno rimanere in un posto fresco e soprattutto asciutto.

Ogni arma, prima di essere messa in armadio, è bene che sia controllata e pulita per assicurarsi la giusta longevità e sicurezza. Sempre utile controllare la cinghia del fucile, che sia esente da deformazioni o vecchiaia.

Sparano cartucce contenenti grani di metallo che solitamente vengono caricati singolarmente uno alla volta, invece che in serie. Nonostante nel corso degli anni la tecnologia nel campo delle armi abbia fatto dei progressi notevoli, caricare la maggior parte dei fucili a canna liscia è ancora un compito piuttosto semplice.

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività. Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Metodo 1. Accertati di essere in un ambiente sicuro, che la camera di scoppio sia priva di cartucce e che la canna del fucile sia rivolta in una direzione sgombera da persone o cose.

Questo è il primo passo da compiere quando si carica o si maneggia una qualsiasi arma da fuoco. Consulta il manuale di istruzioni del tuo modello per comprendere al meglio le misure relative alla sicurezza. Determina il calibro diametro della canna del tuo fucile, in questo modo potrai scegliere le cartucce delle dimensioni corrispondenti.

I calibri maggiormente in uso sono 10, 12, 16, 20, e In caso contrario, è meglio che tu scelga le cartucce del calibro previsto dal tuo fucile. Poggia il calcio sulla coscia sinistra mentre sei seduto. È anche possibile tenere il fucile ruotato lateralmente mentre tieni il calcio sotto il braccio. Assicurati che il grilletto sia posizionato sul lato del fucile esterno alla tua persona.

Posiziona una singola cartuccia contro la feritoia di immissione che si trova poco più avanti della guardia sul lato sinistro dell'arma davanti al grilletto.

La cartuccia inserita deve essere rivolta dalla parte del pallettone verso la fine della canna del fucile. Sarà da quell'estremità della cartuccia che il proiettile verrà esploso fuori dalla canna, mentre sull' estremità opposta della cartuccia è alloggiata una piccola carica esplosiva. Esercitando una pressione con il pollice, spingi il bossolo all'interno della feritoia di immissione finché non sentirai un piccolo scatto.

Quando senti il clic, vuol dire che il bossolo è posizionato nella camera di scoppio. Ripeti l'operazione fino a che non riempi il serbatoio. Ti accorgerai di aver caricato completamente il fucile quando non riuscirai più a immettere bossoli. Ora sei pronto a sparare. Metodo 2. Accertati di essere in un ambiente sicuro e punta il fucile lontano da persone e cose. Tratta sempre qualunque arma da fuoco come se fosse carica, anche se sei certo del contrario.

Blocca la leva sulla parte destra della bascula leva o pulsante. Questa di solito è sul lato destro dell'arma, sulla coincidenza tra la canna e la camera di scoppio. A differenza dei fucili a pompa, quelli a canna basculante non hanno il caricatore per poter espellere più bossoli in successione e per ricaricarli c'è bisogno di immettere i bossoli direttamente nella camera di scoppio.

Questo significa che il tuo fucile dovrà essere ricaricato ad ogni colpo, o al massimo ogni due, qualora tu avessi una doppietta. Ancora più patetico è vedere uno di questi esperti tenere un " corso di maneggio armi " o di " perfezionamento al tiro " senza sapere minimamente spiegare ai presenti il VERO motivo per il quale devono essere effettuati certi gesti e non certi altri.

Ritornando alla questione delle mire, per convincersi della loro assoluta necessita' in ordine agli impieghi professionali o difensivi in genere , basta fare mente locale ad alcuni elementi che possono essere cosi' riassunti: - la quasi totalità delle aziende produttrici di fucili a canna liscia a livello mondiale tende a dotare i propri prodotti di mire metalliche se la loro destinazione è quella del tiro difensivo o dell'impiego professionale - tutti i preparatori italiani Dallera, Amadini, etc.

Caricamento e scaricamento fucile semiautomatico

Master Pattern, etc. Guardando la questione " Esistono due tipi di cinghia di trasporto, quella classica ordinary sling o anche conventional sling e quella tattica tactical sling. La differenza risiede semplicemente nella rispettiva origine.

La cinghia classica ha un'origine CIVILE ed è stata realizzata per facilitare il porto posteriore cioè in spalla, durante una qualsiasi battuta di caccia dell'arma, mentre la cinghia tattica ha un'origine MILITARE ed e' stata creata per facilitare il porto anteriore cioè davanti a se, e pronta al fuoco, tipica dell'impiego militare dell'arma. Contrariamente a quanto credono molte persone, la cinghia di trasporto è un accessorio MOLTO importante non solo per il trasporto ma, anche e soprattutto, per facilitare l'impiego operativo del proprio fucile.

I più famosi istruttori di tiro operativo professionale e difensivo a livello mondiale la consigliano espressamente. Awerbuck , edite dalla Paladin Press e commercializzate in Italia da Tuttostoria e non perdono occasione per sottolinearne i pregi. A mero titolo di suggerimento, si puo dire che è preferibile acquistare una cinghia : - realizzata in materiale sintetico come la Cordura od altra varietà di Nylon ad alta resistenza N.

Passiamo ora alle modifiche di tipo medio. Sotto questo punto di vista, la maggior parte degli armaioli considerano come modifiche di tipo MEDIO i seguenti interventi: - applicazione di un nuovo calciolo fitting new butt-stock - accorciamento del calcio stock shortening - inserimento dello strozzatore piu' opportuno fitting the choke - applicazione di un porta colpi supplementare Per rendere il più COMODO possibile l'utilizzo pratico del fucile a canna liscia, molti armaioli intervengono sul calcio in due modi diversi.

In primo luogo accorciano il calcio di circa 20 - 25mm, in maniera tale che dalla parte anteriore della guardia alla punta del calcio la lunghezza sia INFERIORE ai mm.

Questo perchè un calcio leggermente più corto del normale FACILITA enormemente il controllo da parte del tiratore, anche durante il tiro rapido o durante l'utilizzo delle cariche piu sostenute. Va ricordato che un fucile con il calcio leggermente più corto rappresenta un beneficio ENORME per qualsiasi tiratore, a prescindere dalla sua conformazione fisica.

Non deve essere dimenticato che il fucile per impieghi " operativi " è profondamente DIVERSO dal fucile per il tiro al piattello o per impiego venatorio. Viceversa, in difesa personale, o in ambito professionale, il fucile viene utilizzato in maniera radicalmente diversa. La seconda modifica al calcio, che è una diretta conseguenza del suo accorciamento, è l'applicazione di un nuovo e spesso calciolo antirinculo.

Si tratta di un'operazione che richiede estrema manualità e che, per tanto, deve essere affidata alle mani esperte di un buon armaiolo. La terza modifica, spesso effettuata da molti armaioli, è costituita dall'inserimento dello strozzatore piu' adeguato.

Questa modifica è giustificata da due ragioni particolari: - lunghezza ridotta della canna - eccessiva dispersione della rosata Il fucile a canna liscia per impeghi professionali o difensivi NON è un fucile per il tiro a volo o per la caccia ai volatili nostrani!!

In altre parole, bisogna sempre tentare di mantenere la rosata il piu' stretta possibile perchè: - bisogna massimizzare l'effetto lesivo - bisogna evitare di colpire degli estranei L'ultima modifica di tipo medio, è solitamente rappresentata dall'applicazione di un porta colpi aggiuntivo solitamente sul lato sinistro della carcassa. Dal momento che, durante uno scontro a fuoco, le munizioni sembrano sempre non essere mai abbastanza, un numero sempre piu' crescente di armaioli riceve la richiesta di installare un simile accessorio dai propri clienti intenzionati ad utilizzare il fucile a canna liscia per finalità difensive.

L'assoluta maggioranza degli istruttori di tiro operativo e difensivo, a livello mondiale, concorda nel ritenere il Side-Saddle SUPERIORE tatticamente e tecnicamente rispetto a tutti gli altri portacolpi attualmente in commercio N.

Solitamente vengono sostituite la molla del serbatoio, quella del percussore e quella di recupero di certi fucili semiautomatici.

Sempre per gli stessi motivi, a volte gli armaioli effettuano delle modifiche particolari su alcuni comandi di certi fucili a canna liscia. Dal momento che durante gli scontri a fuoco le munizioni sembrano non bastare mai, questa modifica si rivela necessaria solo ed esclusivamente per quei modelli dotati di un serbatoio molto ridotto.

Qualora il problema dovesse presentarsi, esistono comunque specifici accesori che gli armaioli possono applicare sui fucili di quei clienti colpiti da questo particolare problema.

La più particolare di tutte le modifiche di tipo avanzato, è certamente quella relativa alla sostituzione dell'astina originale con una in grado di ospitare permanentemente una torcia ad alta intensità. Il motivo è che esiste una fortissima differenza tra utilizzare un'arma corta insieme ad una torcia elettrica, ed utilizzare un'arma lunga insieme ad una torcia elettrica.

La scelta del fucile a canna liscia

Il problema sorge inevitabilmente qualora si deve compiere una qualsiasi operazione quando tutte e due le mani sono già impegnate.

E' evidente come, qualora vengano utilizzate un'arm corta ed una torcia elettrica, sara' sufficiente trattenere ques'ultima sotto il braccio forte oppure inserirla nella cinghia dei pantaloni per liberare la mano debole. Una volta liberata la mano debole, sarà possibile compiere liberamente l'operazione che doveva essere esegiuta, per poi impugnare nuovamente la torcia con la mano debole, oppure per impugnare sladamente l'arma con la propria posizione di tiro preferita a due mani N.

Chiaramente, tutte queste operazioni non possono essere eseguite con la stessa semplicità quando si sta utilizzando un fucile a canna lisica od una qualsiasi altra arma a canna lunga. Come sarebbe possibile aprire una porta mentre si è già costretti ad utilizzare un fucile a canna liscia ed una torcia elettrica? Come sarebbe possibile utilizzare il telefono per chiamare le Forze dell'Ordine nelle stesse condizioni?

Come si potrebbe raccogliere o spostare un qualsiasi oggetto utilizzando contemporaneamente il fucile e la torcia elettrica?

Per risolvere intelligentemente tutti questi problemi, che in difesa abitativa sono estremamente frequenti , oltre al fatto di essere realmente enormi, i migliori ed i piu noti istruttori di tiro difensivo a livello mondiale affermano da tempo la necessità di utilizzare fucili dotati di un'astina modificata in maniera tale da accogliere permanentemente una torcia elettrica ad alta intensità.

E' vero che, attualmente, sono pochissimi gli armaioli in grado di effettuare una simile modifica quasi sempre per disinteresse, piuttosto che per effettiva incapacita' personale , ma si trata sicuramente di una modifica che deve andare fatta se, e SOLO se, si intende avere un fucile a canna lisica preparato di tutto punto per la difesa abitativa.

Naturalmente, questo tipo di modifica NON serve necessariametne a tutti i possessori di armi a canna liscia, cosi' come non tutti i possessori di questo tipo di arma devono obbligatoriamente effettuare le modifiche indicate in queste brevi note.

Le modifiche sono soltanto il risultato di un insieme di suggerimenti e di opinioni personali, per cui spettera' al singolo individuo effettuare la scelta finale, chiaramente sulla base delle sue REALI esigenze.

Infine, per tutti coloro i quali desiderano acquistare un fucile a canna liscia gia' completo di TUTTE, ma proprio tutte, le modifiche necessarie per scopi difensivi o professionali, si consiglino i modelli prodotti dalla Scattergun Technologies.

I prodotti della Scattergun Technologies sono comunemente reperibili su tutto il territorio nazionale attraverso le migliori armerie. L'utilizzatore civile puo' infatti contare su cartucce a pallini birdshots , a pallettoni buckshots ed a palla singola slugs. L' operatore delle FF.

Salva-percussore nel semiautomatico

Ovviamente in queste brevi note il discorso verrà LIMITATO alla difesa personale di privati cittadini , motivo per cui le uniche munizioni considerate saranno solo quelle caricate a pallettoni e, SOLO eventualmente, a palla singola.

Per motivi di sicurezza, in difesa abitativa si predilige sempre la munzione spezzata, poichè se una cartuccia a palla singola dovesse mancare il bersaglio, anche di poco, sarebbe in grado di provocare immediatamente una pericolosa sovrapenetrazione.

Lo stesso discorso varrebbe anche se il bersaglio dovesse essere colpito in maniera maldestra, ad esempio con una ferita di striscio in qualsiasi punto del corpo o con una ferita agli arti.

Viceversa, se una cartuccia a palla singola dovesse attingere correttamente il bersaglio N. Se si analizza ora la stessa situazione ma con riferimento ad una cartuccia caricata a pallettoni, si potranno osservare alcuni importanti dettagli.

In questo caso, se uno o più pallettoni dovessero mancare il bersaglio N. Naturalmente, tutto questo NON significa che una cartuccia caricata a pallettoni che manca il proprio bersaglio sia del tutto innocua ma, molto più semplicemente, che è molto MENO pericolosa della classica cartuccia caricata con una palla di tipo Brenneke in situazioni di difesa personale e, segnatamente, di difesa abitativa!!

Come tutte le palle di questa famiglia, anche in questo caso i tratta di una palla destinata eminentemente alla caccia al cinghiale. La parte basale della palla è cava, allo scopo di assicurare la corretta stabilzizazione durante il volo N. A Dx, un primissimo piano della stessa palla vista in precedenza, che permette di meglio apprezzare la sua superficie estremamente lucida, caratteristica tipica delle leghe di piombo ad alto contenuto di antimonio.

Com'è noto, l'antimonio viene aggiunto per aumentare la durezza della lega, cosa che potrebbe essere necessaria per talune applicazionui, come quelle di carattere venatorio. A Dx, un primo piano della stessa palla che consente di vedere la chiusura stellare di tipo parziale tipica di questa munizione.

Questa palla è nota in tutto il mondo per le sue fenomenali doti di potenza e precisione. In alcuni Paesi, come ad esempio in Canada, è venduta addirittura per la caccia all'alce. Contiene dei pallettoni in gomma di media durezza e fa parte della c. A Dx, una cartuccia di tipo non letale prodotta dalla GFL contenente una palla in gomma con il tipico profilo " a clessidra ".

A Dx, un primo piano dei pallettoni e del coperchio di chiusura della stessa cartuccia. Il coperchio di chiusura c. A livello merceologico, questa cartuccia è l'equivalente delle cartucce americane di tipo 00 Buck. Si tratta di una cartuccia di produzione italiana destinata al settore venatorio. Come avviene per le cartucce di questo tipo, la chiusura è discoidale, ed è affidata ad un disco di materiale plastico.

Questa loro idoneità , sotto il profilo balistico terminale, trova la sua esclusiva giustificazione nella tipologia della ferita che questa cartuccia è in grado di cagionare. Per ulteriori approfondimenti si rimanda alla parte relativa alla balistica terminale delle munizioni in calibro 12 presente in questo stesso sito.

Quello che è comunque importante sottolineare, in tema di balistica terminale, è che " Secondo un crescente numero di " Evidentemente queste persone o sono in totale malafede, oppure sono del tutto ignoranti!!

Scotti Mod. X

Oppure, nella migliore delle ipotesi, si tratta di persone che stanno parlando di una cosa che conoscono solo vagamente o che stanno parlando cosa molto frequente tra i vari esperti propinati dai mass-media a tamburo battente solo " In qualsiasi caso, questi patetici soggetti dovrebbero starsene zitti, anche se putroppo sono sempre gli stupidi e gli incapaci ad avere voce in capitolo.

Queste persone sembrano ignorare il fatto che i pallettoni, oltre al fatto che perdono rapidamente velocità a causa della loro forma , si disperdono in maniera proporzionale all'aumentare della distanza. Non per niente il fucile a canna liscia e' universalmente noto come " In altre parole più la distanza aumenta, più la munizione perde di lesività, e NON il contrario!!

Questo discorso conduce direttamente al problema della dispersione delle cartucce a pallettoni e, più in generale, di tutte le cartucce con munizione spezzata.

Ogni cartuccia a pallettoni ha un suo fattore di dispersione patterning che DEVE essere preventivamente conosciuto dal tiratore prima che la cartuccia venga effettivamente utilizzata per difesa abitativa personale. Questo implica che il tiratore effettui una serie di prove preliminari per individuare la cartuccia che più si adatti al suo fucile e, di conseguenza, alle sue esigenze.

In ordine a questo problema, va ricordato che NON si deve fare confusione con le " classiche " prove di rosata effettuate con i fucili per impiego venatorio. Quando si prova una doppietta, ad esempio, si colloca un bersaglio a 30 - 35m e si va a verificare come di distribuiscono i pallini. In difesa abitativa non si spara a queste distanze , per cui bisognerà sapere come sparerà il fucile a 5 - 10 m o più precisamente, quale sarà il diametro della rosata a quella distanza.

Questo implica, necessariamente, che il tiratore sappia perfettamente il diametro della rosata anche a distanze superiori a quelle tipiche degli scontri a fuoco che si possono verificare in difesa abitativa. Quello che è assolutamente importante capire e' che il tiratore deve: - provare individualmente il proprio fucile - trovare personalmente la migliore combinazione arma-cartuccia Infatti, troppe persone IGNORANO che, nonostante le apparenze: - ogni cartuccia di ogni singola marca, pur se a parità di distanza e di fucile impiegato, origina una rosata completamente diversa da quella prodotta da una cartuccia affine ma di marca diversa N.

Sotto questo aspetto va ricordato che la lunghezza della canna gioca un ruolo molto importante, e non va dimenticato che più la canna è corta, più l'inserimento di uno strozzatore diventa necessario. Molti sostengono che " Non si riesce a capire come certi " Una " Andare a caccia, in altre parole, non è la stessa cosa che difendere la propria vita.

La capacità di concentrare la rosata è l'elemento che contraddistingue realmente il fucile a canna liscia sotto il profilo della balistica terminale. Naturalmente, per ottenere questo risultato e' necessario non solo scegliere il fucile piu' adatto provvedendo anche ad inserire uno strozzatore, se dovesse essere necessario , ma anche scegliere la cartuccia in grado di " Per essere più chiari, si potrebbe fare un parallelo con il mondo dell'automobilismo.

Per vincere serve una macchina competitiva, ma la macchina è solo una delle due facce della medaglia. In altre parole, è vero che " Il problema fondamentale nasce dal fatto che, quando si vuole essere " più veloci del normal e", di solito le cartucce cominciano a cadere a terra, oppure l'ingresso del serbatoio non si trova più!!

Ayoob, L. Awerbuck, C. Smith, C. Taylor, G. Avery, etc. Questo è estremamente importante perchè, sotto stress, è necessario guardare l'ambiente circostante e non le proprie mani o la propria arma.

Indirizzare lo sguardo nella posizione sbagliata signifca, spesso e volentieri, fare la differenza tra la vita e la morte!! Per questo motivo occorre diffidare di tutti quegli " esperti della domenica " che: - pretendono di insegnare a caricare un fucile guardando in continuazione verso l'arma e non verso l'ambiente circostante N.

Solitamente esse vengono classificate in senso verticale, cioè a seconda del fatto che il tiratore sia piu' o meno vicino al terreno e, quindi, a seconda del rapporto che si viene a creare tra stabilità di tiro ed esposizione al fuoco dell'aggressore.

In tal senso si potra' distinguere tra: - posizione eretta standing position - posizione inginocchiata con appoggio supported kneeling position - posizione inginocchiata senza appoggio unsupported kneeling position - posizione inginocchiata double kneeling position - posizione Phillips Phillips position - posizione accovacciata squatting position - posizione seduta sitting position - posizione prona prone position Le posizioni di tiro sono estremamente importanti, perchè, insieme allo sfruttamento CORRETTO degli elementi di copertura e di occultamento sono in grado, con impressionante frequenza, di fare la differenza tra la vita e la morte!!

Putroppo molte persone, non solo pensano alle varie posizioni di tiro come degli elementi rigidi ed immutabili, ma anche come strumenti del tutto privi di difetti.

Se chi usa le armi non importa se per lavoro o per divertimento cominciasse anche ad utilizzare meglio il proprio cervello, si renderebbe immediatemente conto del fatto che ogni posizione di tiro ha i suoi pregi ed i suoi difetti. Conoscendo pregi e difetti di ogni singola posizione di tiro, l'utilizzatore finale di qualsiasi arma sapra' a priori quando e perche' utilizzare o non utilizzare una determinata posizione. Una breve analisi delle posizioni oggi principalmente insegnate ed utilizzate potrà mettere facilmente in evidenza tutti questi fattori.

In sintesi essi saranno i seguenti N. Quando si spara in tutta tranqullità nella piazzola del poligono non ha senso preoccuparsi di assumere una posizione diversa da quella eretta.

Viceversa, in un vero scontro a fuoco, le cose stanno in maniera esattamente diversa!! Quando i proiettili " Posizione inginocchiata con appoggio La posizione inginocchiata con appoggio supported kneeling position è una posizione di derivazione militare che ha lo scopo di fornire un solido appoggio anteriore alla propria arma, in maniera tale da massimizzare la precisione nel tiro.

Il suo difetto principale è costituito dal fatto che è molto piu' lenta da assumere rispetto alla posizione inginocchiata con appoggio. Un suo ulteriore difetto è rappresentato dal fatto che, una volta assunta, è del tutto impossibile effettuare qualsiasi tipo di correzione in senso verticale od orizzontale.

I suoi vantaggi principali sono rappresentati dalla precisione di tiro per cui questa posizione verrà utilizzata solo quando è necessario colpire bersagli molto piccoli e molto distanti e dalla riduzione della sagoma superiore a quanto offerto dalla posizione inginochiata senza appoggio. Posizione inginocchiata senza appoggio La posizione inginocchiata senza appoggio unsupported kneeling position , nota anche come posizione inginocchiata rapida speed kneeling position è una posizione inginocchiata sviluppata molti decenni fa dalla Scuola di Addestramento al Tiro dell'FBI anche se molti sostengono che si sia sviluppata in seno alle FF.

Il suo svantaggio principale è costituito dal fatto che non offre una stabilità eccezionale per cui la si deve usare quando non e necessario colpire un bersaglio in modo estremamente preciso.

Tuttavia, essa possiede un gran numero di aspetti positivi. Infatti, oltre a ridurre consistentemente la sagoma del tiratore, essa ha un tempo di esecuzione molto ridotto. Inoltre questa posizione consente di effettuare le traslazioni e le rotazioni con estrema facilità, cosa che POCHE altre " posizioni a bassa esposizione " sono in grado di fare.

Posizione inginocchiata di tipo doppio La posizione inginocchiata di tipo doppio double kneeling position è una variante particolare della posizione inginocchiata senza appoggio caratterizzata da un elevato numero di aspetti positivi.

In primo luogo, è estremamente rapida da assumere, inoltre, è in grado di garantire un'enorme facilitazione nella correzione dell'elevazione e della deriva della propria arma.

E' una posizione eccellente per eliminare gli inceppamenti o per sparare quando si ha ricevuto una ferita ad un braccio. Non deve poi essere dimenticato che consente un'elevata riduzione dell'esposizione al fuoco dell'aggressore. Allo stato attuale la sue vera origine non è del tutto chiara. Il suo unico difetto è la sua stabilità non eccezionale.


Ultimi articoli