Getfiche

Getfiche

SCARICA STEMMA TRINACRIA DA

Posted on Author Meztitaxe Posted in Libri


    Le origini della trinacria sono da ricercare nella storia della Grecia antica geograficamente oltre, la trinacria è presente anche negli stemmi di. La Triscele: storia e significati del simbolo. La Triscele è una raffigurazione composta principalmente da tre gambe, spirali o braccia intrecciate. Scarica Siciliana - disegni e fotografie foto stock nella migliore agenzia di fotografia stock ✓ prezzi ragionevoli ✓ milioni di foto e immagini di alta qualità e. La bandiera della Sicilia è la bandiera ufficiale della Regione Siciliana. La bandiera, le cui La triscele, comunemente chiamata anche trinacria, è lo storico simbolo della Sicilia. legge, da "un drappo di forma rettangolare che al centro riproduce lo stemma della Crea un libro · Scarica come PDF · Versione stampabile.

    Nome: stemma trinacria da
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 59.70 MB

    Leggi le FAQ. D:G n. Graduatoria provvisoria di cui al D. Eventuali richieste di chiarimento possono essere inviate a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. In questa sezione saranno pubblicate periodicamente le risposte ai quesiti frequenti.

    Per maggiori informazioni sul programma è possibile visitare il sito del Poat gioventù.

    Ogni loro caratteristica nasconde in sè un significato ben preciso.

    Le spighe di grano sono simbolo della fertilità del territorio. Le tre gambe rappresentano i tre promontori, punti estremi dell'isola - capo Peloro o punta del Faro, Messina: Nord-Est , capo Passero Siracusa: Sud , capo Lilibeo o capo Boeo, Marsala: Ovest - la cui disposizione, si ritrova nel termine greco triskeles, e si ricollega al significato geografico: treis tre e akra promontori : da cui anche nel latino triquetra "a tre vertici".

    Ecco perché alla statua di Diana della Fontana Pretoria di Palermo manca la testa

    La disposizione delle tre gambe fa pensare alla simbologia religiosa orientale, in particolare quella del dio del Tempo Baal oppure a quella della luna, dove le tre gambe sono sostituite da falci. Secondo alcunu riferimenti storici, il simbolo fu utilizzato anche a Creta, in Macedonia, e nella Spagna celtiberica area centrosettentrionale.

    Anticamente il nome della Sicilia era quello di Triquetra o Trinacria. Questo perchè, a differenza della classica forma tonda di tutte le altre isole, la Sicilia ha una configurazione geografica strana.

    In questo gli studiosi sono concordi nel ribadire che la trinacria sia un antico simbolo religioso orientale che rappresentava il dio del sole nella sua triplice forma di primavera, estate e inverno.

    Remote monete del VI e IV secolo a.

    Il simbolo si sarebbe quindi diffuso in occidente attraverso i greci che con le tre gambe marchiavano diverse monete a esempio quelle di Atene del VI sec a. In Sicilia, invece, pare essere stato Agatocle in Siracusa ad usare il simbolo sulle monete e forse questo dato non è certo come sigillo personale.

    Fatto e deliberato in Palermo li 28 marzo Lo stesso simbolo fu poi riutilizzato dai comitati rivoluzionari, ed in seguito dalle amministrazioni dell'isola nel sotto l'amministrazione di Garibaldi , durante la spedizione dei Mille [6].

    Il gonfalone Descrizione[ modifica modifica wikitesto ] La bandiera è costituita, secondo la legge, da "un drappo di forma rettangolare che al centro riproduce lo stemma della Regione siciliana, con dimensioni pari a tre quinti dell'altezza della bandiera, formato da uno scudo alla francese raffigurante al centro la triscele color carnato, con il gorgoneion e le spighe.

    Il drappo ha gli stessi colori dello stemma: rosso aranciato e giallo".

    Lo stesso argomento in dettaglio: Gonfalone di Sicilia.


    Ultimi articoli