Getfiche

Getfiche

SCARICA RECITE NATALIZIE DA

Posted on Author Najar Posted in Internet


    Copioni per recite natalizie - Scuola Primaria, Scuola dell'Infanzia. Guamodì Scuola: Recite per il Natale, una raccolta di copioni da scaricare. - Esplora la bacheca "recite natale" di manglavitimaria su Pinterest. Guamodì Scuola: Recite per il Natale, una raccolta di copioni da scaricare. Copioni per recite natalizie - Scuola Primaria, Scuola dell'Infanzia. Guamodì Scuola: Recite per il Natale, una raccolta di copioni da scaricare. Maggiori. Natale di Pace è un utile copione per una recita natalizia, da svolgere con una classa . ACQUISTA ONLINE: getfiche.com SCARICA IL TESTO DELLA .

    Nome: recite natalizie da
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 37.63 MB

    Chiudi Informativa : Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Vangelo: Lc 18, I tuoi testi preferiti. Ultimi 7 giorni.

    Entra in scena Luna piena di timore e di paura. Prima pulisci e poi mi spieghi perché lo hai fatto. Ho bisogno di lei, ma non avevo il coraggio di presentarmi…e poi avevo paura,… non ero sicura di essere davanti alla persona giusta. Mettiamo subito in chiaro alcune cose: Io compro solo quello che decido io, non compro sicuramente quello che vuoi rifilarmi tu. Ti è chiaro!! Per comprare mi fido solo dei miei occhi, del mio naso e della mia bocca; qualche volta anche del mio portafoglio!

    Luna improvvisamente scoppia in un pianto a dirotto. Se hai bisogno di qualcosa basta che chiedi. I fratelli Trepanze hanno sequestrato i miei genitori adottivi! Io sono sfuggita per un pelo. Hanno un piano anche su di te, vogliono costringerti a diventare teledipendente. Non gli è bastato continuare a torturarmi con venditoriepiazzisti di ogni genere?

    Adesso hanno cominciato anche con i ricatti alle ragazzini e ai vecchi? È arrivato il momento di contrattaccare , non possopermettere che la loro prepotenza distrugga il nostro paese! Bisogna fare qualcosa! Si vede luna che racconta le sue disavventure alla signora Ricicla. Da oggi ti vestirai da maschio! Adesso prova a camminare come un maschio, allarga le gambe e metti le mani in tasca, metti in testa questo berretto.

    Fai lo sguardo cattivo! Chissà perché alcuni maschi si credono più importanti se fanno lo sguardo cattivo! Per affrontare i fratelli Trepanze abbiamo proprio bisogno di qualcuno che ci dia una mano! Adesso non perdiamo tempo, spiegami il tuo piano. Dovremmo conoscerli meglio, guardare i loro programmi, entrare nei loro negozi, mescolarci con le persone che ubbidiscono ai loro ordini! Suonano alla porta. È arrivata la famiglia Robette Cavà. Sono mandati dai fratelli Trepanze: Vengono a trovarmi perché vogliono convincermi a diventare come loro!

    Non devono vedermi, possono riconoscermi! Dimentichi che adesso sei un maschio! Fai finta! Butta via la bicicletta. Se in auto vai a comprare molti acquisti potrai fare. Compra cento prodotti almeno. Scusa ragazzo dove hai comprato quella favolosa camicia? Luna si guarda attorno preoccupata. Che propositi eccellenti!

    Finalmente hai finito la tua rivoluzione, con saggezza ti sei convertita alla televisione! Si vede che sono giovane! Ho imparato a usare Internet! Mi collego sempre con le pagine pubblicitarie! Siete degli eroi!

    Hai letto questo?SCARICARE DRAFTSIGHT DA

    Ma voi decidete mai da soli cosa comprare? Cosa vuol dire? Ti è mai capitato di scegliere cibi sani anche se poco pubblicizzati! Compriamo solo quello che la pubblicità ci consiglia!

    Noi andiamo sempre sul sicuro! E quando non acquistate? E quando non guardate i consigli pubblicitari? E quando non pensate a….. E quando non consumate sicuramente fate…. Desolazione generale. Pianto della ragazza. È tremendo, è insopportabile:. Basta guardarla allo stesso modo, senza pensare e subito diventiamo felici! Grazie per i consigli!

    È stato un piacere vedervi! Prima avevo i miei genitori che mi aiutavano, ma adesso sono sola! Sii serena! Si sente arrivare da fuori il suono della tv.

    I suoi messaggi ci arrivano in ogni caso, la gente vicina a noi parla con le parole sentite sullo schermo! Non possiamo difenderci, nessuno ci protegge! I fratelli Trepanze ci avranno tutti in loro potere! Noi siamo due donne sole, forse siamo troppo ambiziose a voler pensare per forza con la nostra testa!

    Cosa hai detto! Loro hanno la tv e noi la testa…Bene! Usiamo la nostra testa attraverso la tv! Ascolta il mio piano….. Le due donne escono confabulando tra di loro. La scena si svolge in uno studio televisivo. Sono presenti in mezzo al pubblico i fratelli Trepanze. Entra la conduttrice del programma. Ecco signorina Salva, lei è già la seconda volta che partecipa al nostro gioco.

    Quale busta vuole, la 1, la 2, la3? Al via lei ha un minuto per ripetere la pubblicità del prodotto indicato in questa busta. Ecco apriamo…schiuma per sopracciglia! Lei ha vinto trenta confezioni di schiuma per sopracciglia. Ricordi ogni mattina e ogni sera si pettini le sopracciglia usando la nostra schiuma. Ed ecco la seconda concorrente di oggi, la signora Brava Ricicla.

    Signora Brava è la prima volta che lei partecipa al nostro programma? Non riuscivo mai a mettermi in contatto con voi! Adesso le spiego il nostro gioco. Lei ha a disposizione tre buste , ne sceglie una,. Al via lei deve rifare la pubblicità del prodotto senza sbagliare. Quale busta sceglie? Due minuti per ripetere la sua pubblicità!!! Ascolta il canto del vento, il mormorio dei ruscelli e tra i nidi le dolci chiacchiere degli uccelli. Tempo scaduto! Pubblicità sbagliata!

    Saluti il pubblico e vada. Gratis vi offriamo il firmamento: stelle garantite al cento per cento. Noi non trattiamo questi prodotti. Faccia uscire quella falsa concorrente!

    Conosciamo quella tipa. Vogliamo sentirla ancora! Le persone che vi stanno vicino hanno tante cose da raccontare! La natura che ci circonda ci offre uno spettacolo meraviglioso! Approfittate di tutto questo! I ruscelli, gli uccelli, i sentieri dove sono? Indicaci il posto esatto. Luna, Anna, Bepi, venite! La valle di Luna è uno spettacolo della natura! Tomio —Malo. Liberamente ispirato al testo. Il fantasma della villa. Go sempre da distrigare mi.

    Chi sonti mi la fiola de la serva, che go sempre da mettere a posto? Eh si? Me mama la gera serva del conte Pancetti, mi son la serva del conte Pancetti….. Ma mi non go mia fioli! Quando mi moro el conte Pancetti se netta la villa da solo…. Il conte non ghe se mai, la contessa e i so fioli le vien ogni du anni……. Netto se ne go voia, me reposo se ne go voia, ridendo si va a prendere un bicchiere di vino magno parchè ne go voia e bevo parchè ne go voia…..

    Il vino del conte el se bon, se "invecchiato bene" mi me piase anca jovane. Lu se vecchio e non me piase. Pecà che nta sta villa ghe se anca lu.

    Me dà un fastidio pensare che ghe se anca lu. Non se nianca fastidio, se paura. Mi se lo vedo, me metto suito a sigare e scappo. Dopo, ogni volta che lo vedo me vien la mossa. Suonano e Assunta sobbalza quasi dalla paura. Suonano di nuovo e Assunta si avvicina alla porta piena di paura: una mano sul cuore e una di fronte agli occhi.

    Apre, entra un uomo. Questa è la villa del conte Pancetti? Mi annunci al conte sono l'agente immobiliare di Vendocasa. Mediatore Non stia a farneticare, il vino le ha annebbiato i pensieri.

    Voglio il conte, dov'è? Chi è questo lu? Se continua a bere presto vedrà i fantasmi. Ghe se rivà anca elo! Pare lentin, ma ghe riva! Se vero, Ghe se anca il fantasma! Anca lu se un fantasma?

    Prende il bicchiere. Mediatore Si calmi e posi il bicchiere! Io sono il mediatore incaricato di vendere questa casa. Mediatore Vada ad aprire e subito! Vada ad aprire e subito! Almanco l'altro fantasma non me comandava. Assunta va ad aprire. Entra il conte guardandosi intorno e asciugandosi il sudore.

    Vedo che il mediatore è arrivato e si è già accomodato. Adesso signorina Assunta vada a preparaci un the! Mi raccomando stia calma, non urli! Non mi faccia saltare i nervi! Ci vado subito! Ogni volta che vede il nostro ospite attraversare il muro si mette a urlare e poi corre subito in bagno. Chi è un prestigiatore? Per colpa sua, mia moglie e i miei figli non vogliono più mettere piede in questa bellissima villa.

    C'è sempre un vicino fastidioso. Basta non dargli retta e il problema è risolto. Non è un vicino! Abita nella villa da un'eternità! Non siamo riusciti con nessuno mezzo a mandarlo via! Ho chiesto aiuto ai preti, ai maghi e persino agli scienziati. Niente da fare! Nessuno è mai riuscito a mandarlo via! È un abusivo! Un mendicante senza casa! Magari vi ha chiesto ospitalità per una notte e poi ….

    Smetta di fare l'indovino. Non volete capire? In questa casa abita un fantasma! Lo so, è difficile vendere una casa abitata da un fantasma, ma è la verità! Io sono un uomo onesto e dovevo dirvelo! Calmo, calmo! Non vi agitate! Vi sentite male? Avete dormito questa notte?

    Il fantasma esiste davvero e ogni 50 anni fa morire qualcuno. Io voglio vendere la villa perché quest'anno qualcuno morirà. Potevate inventare una storia più carina per farvi pubblicità! Questa favola del fantasma assassino è proprio ridicola. Non potevate fare di peggio. Ma ditemi, riuscirete lo stesso a vendere la villa? Non voglio agitarmi più!

    Siete troppo agitato! Sono tranquillo. Mettetevi d'accordo con lei per le chiavi; io non voglio più mettere piede in questo posto. Un vero signore non deve mai urlare e agitarsi in quel modo! El me diga, deso se diventà lu el paron? Non sono venuto qui per discutere con lei. Mi raccomando, non beva altrimenti poi ricomincia a vedere i fantasmi. La cameriera va ad aprire. Entrano il mediatore ed una coppia di acquirenti.

    Dica tutto a me. Signorile, elegante, comoda, se la compra farà invidiare tutte le sue amiche. Ti sembrano discorsi da fare? Vorremmo vedere le stanze, discutere sul prezzo…. Ma questi vasi sono fuori moda, non si usano più!

    Sono vasi fine ottocento, di ottima fattura! Le fatture sono tutte uguali, vanno pagate e basta. Il fantasma nasconde i vasi ed il venditore si preoccupa. Dio che tristezza, che quadri orribili! Sono troppo grandi! Fai di tutto per farmi i dispetti. Esce il fantasma. Dai, comprala. Quale statua? Il fantasma, aiuto! Forse è un trucco! La coppia esce ed il mediatore li insegue. Dopo un po' ritorna. Oggi pensavo di guadagnare qualche milioncino e per colpa di quello stupido fantasma ci ho guadagnato solo un mal di pancia.

    Che paura! Mi è venuta la diarrea. Dov'è il bagno? De là! Me piase, anca elo deso scominsia co la mosa. De sicuro lo ga visto anca lu. La cameriera sta per uscire quando suonano alla porta. Rivo, rivo! Entra un'altra coppia, i signori Tantoperbene.

    La coppia si guarda perplessa mentre Assunta chiama il mediatore. Questa è di lusso?

    Costa molto, quindi è di lusso! Come sono le camere?

    "NON SI PUÒ EDUCARE SE NON SI AMA."

    Vede, ho quattro filgi e vorrei che la casa avesse degli spazi adatti a loro. Una villa è una villa. Se costa parecchio, sarà adatta a chi ha soldi, noi ne abbiamo, ce la possiamo permettere. Come mai non ce ne sono in giro? Di solito i piccoli oggetti ci parlano delle persone che li hanno scelti e tutta la casa sembra mostrare l'anima di coloro che l'hanno abitata.

    Poi, meno cianfrusaglie ci sono in giro e meglio è. Il fantasma tira fuori i vasi. E quelli chi li ha portati, un fantasma? Sono sicuro: prima non c'erano.

    recite natalizie

    Io non mi lascio prendere in giro da nessuno. Come credete che sia diventato ricco? Ditemi subito la verità! Ho capito, volete alzare il prezzo. Possiamo comprare tutto: la casa, i vasi, i quadri, i mobili, e anche il fantasma! Spiegateci meglio questa storia! Mi piacciono le leggende: a volte tentano di spiegare qualche piccola verità.

    E' una scusa per alzare il prezzo. Se esistessero, si potrebbero comprare anche nei supermercati! Sei troppo curiosa, perdi tempo pensando alle sciocchezze.

    A 98 anni ancora non vuole morire, continua a venirci a trovare e a mangiare a sbafo. Risolto il problema. Sono io che porto i soldi a casa, e ne porto tanti. Ormai ho deciso:compriamo questa villa. Quindi adesso stai zitta e lasciami trattare l'affare. Ma mi raccomando, si dia da fare, riordini tutto. Anca se ghe sé il fantasma? La cameriera saluta e continua a fare cenni verso il muro e a borbottare a bassa voce. Si sente il campanello suonare con insistenza. Entrano le gemelle e seguono il figlio, Virginia, mamma e papà.

    Non poteva certo aspettarci dietro la porta per arrivare prima! Grazie Virginia, sei sempre molto cara. Guarda quella sedia: sembra fatta apposta per i tuoi momenti di lettura. Va bene papà? Io voglio giocare. Gavi par caso visto el fantasma? Forse se bevono qualcosa si calmeranno. I gemelli prendono in giro Virginia.

    Intanto Assunta rientra con il thé. Lasciando in giro lo sporco che c'è? Per piacere prenda un panno e pulisca, il sangue mi fa impressione. Xe el sangue de la siora Grasia; el fantasma, so mario, la ghà copà e deso va in volta e voe coparne anca noialtri. La macia la fa lu tutte le notti: non se poe cavare. Tutti i siori che ghe gà provà no i sé mia sta boni de netare. I miei prodotti sono imbattibili, distruggono ogni tipo di sporco. Non conosce Mastro Bindo? E' il nostro prodotto più venduto.

    Anzi, quasi, quasi alzo il prezzo! Nella stanza si sentono risuonare dei tuoni e si vedono dei lampi. Le gemelle corrono verso la mamma. Il tempo è cambiato velocemente. Non è certo rimasta svenuta un giorno intero. Possiamo fare a meno della tua cattiveria. Mi me volto via de novo. Maria santissima, go da nar subito in bagno. Si sente di nuovo il temporale. Con questo tempo è quello che ci vuole. Io resto a casa.

    Voglio vedere la televisione. Stasera si va a letto presto. Per stasera ci sono già state troppe novità. Mi raccomando, non accendere la TV e tu chiudi quello stupido giornalino, ogni tanto potresti leggere anche un buon libro. Pena che lo vedo o lo sento me vien suito la mossa…anca prima la go vuda.

    Un giorno di digiuno e una buona dose di fermenti lattici ti aiuteranno di sicuro. Comunque le tue storie mi interessano, domani mi racconterai.

    Se riuscirai a capire le tua paure, forse poco a poco spariranno. Buona notte! Le due donne escono, le luci si abbassano e subito entra il fantasma che resta in scena semi-nascosto. I vari componenti della famiglia rientrano uno alla volta. La macchia… vedo di nuovo la macchia di sangue. E' un'allucinazione, ha ragione la mamma, è colpa dei giornalini che leggo! La prende per il collo e la stro-za-za.

    E non starmi sempre appiccicata addosso. Sarà sangue di pollo, forse Assunta ha ucciso un pollo. Domani sicuramente mangeremo pollastro. Sei ancora alzata? Non era lei! Poverina, oggi ha avuto una giornata pesante…. La macchia? Il papà si arrabbierà con Assunta, meglio coprirla. Copre la macchia con un oggetto??? Il fantasma risposta l'oggetto. Quello scroccone si è piazzato a casa mia senza pagare l'affitto. Entra la moglie.

    Cara, anche tu non riesci a dormire? Di nuovo, come mai? Sono proprio sbigottito! Mastro Bindo ha fallito? Mastro Bindo è infallibile. E' rossa, sarà una macchia di vino. Domani faremo i conti con questo intruso che sbevazza in giro. La chiami piccola quella macchia? Lo prende per un braccio e lo porta via. Il fantasma si agita ed esce arrabbiato. Calano le luci, suona l'una di notte.

    Si sente un rumore di catene, poi dei passi. Rientra il padre e guarda in giro. Poi compare il fantasma mostrando le catene, sicuro di spaventare l'uomo.

    Non sentite il fastidioso rumore che fanno? Poi perché state legato ad una catena? Siete forse un cane? Perché andate in giro di notte? Il fantasma abbassa la testa mortificato Ah, vi scappa forse di andare in bagno? Aspettatemi, torno subito. Esce e rientra con un flacone in mano.

    Ecco un flacone di olio di Diva, quando lo finite compratevene un altro e smettete di fare macchie in giro. Non si beve di notte, a sbafo specialmente. Il padre esce, le gemelle spiano dal corridoio. Il fantasma si gira e le gemelle gli lanciano dei cuscini. Il fantasma sviene. Subito si riprende, si alza, gli cascano le mani, pesta per terra, si ritira su le mani. Arrivano questi miscredenti e se ne fregano di me.

    Che umiliazione! Mastro Bindo e olio di Diva! Che sonno! Si addormenta. Si sente il suono di una sveglia. Da fuori campo si sente la voce della mamma.

    Preparatevi, dovete andare a scuola. Il fantasma si sveglia ed esce di scena. Entrano tutti. Ogni personaggio calca la parola spirito sottolineandola con la voce. Sicuramente saranno state le gemelle.! Avranno lanciato i cuscini a quel miserabile spirito. Che presenza di spirito incredibile. Non ha neanche un po' di olio per le sue attrezzature. Oggi ha fatto una macchia gialla! Se si sveglia la notte vuol dire che sta male. Portate pazienza, un po' alla volta guarirà. Ha ucciso sua moglie, si fa ospitare a sbafo e in più lascia delle assurde macchie in giro.

    Comunque non è il caso di litigare. Adesso vado a fare la spesa. Vieni con me? Compra un barattoli di ciliegie sotto spirito! Forse sono adatte al nostro ospite! Escono di scena e rientra il fantasma trascinando un baule. Gente senza cuore, ho sentito come mi prendeva in giro. Umiliato da quattro gatti! Tira fuori una maschera Con questa, 3 anni fa, alla festa di Natale, ho fatto svenire 50 invitati.

    Entra la cameriera cantando, vede il fantasma urla ed esce correndo. Le ho strozzato il canto in gola! Ho visto il terrore stampato sul suo viso. Sono di nuovo in perfetta forma. Adesso provo la mia risata agghiacciante! Finalmente in questa stanza si sentirà solo la mia terrificante risata. Entrano le gemelle. Giocano con la palla incuranti del fantasma:. È quello stupido fantasma che fa confusione! Il fantasma trasforma la sua risata in pianto. Non possiamo sperare che gli passi dasolo.

    Dobbiamo aiutarlo! Entra la mamma con la spesa, le gemelle salutano ed escono giocando. C'è qualcosa che non va? Virginia Il fantasma continua a lamentarsi! Non sappiamo cosa fare? Il fantasma piange più forte ed esce di scena:. L'hai umiliato, adesso non accetterà neancheil the! Forse finalmente se ne andrà via! Entra il figlio con il giornalino n mano. È uno spirito proprio stupido!

    Archivio News

    Una macchia verde richiama la natura…. Vado a vedere se è pronto il pranzo. Il figlio legge e il papà si distende. Entra il fantasma sghignazzando con la testa in mano e la lancia al padre.

    Mi serviva proprio un cuscino! Il fantasma si arrabbia e poi si dispera. Non tenerla in mano è di cattivo gusto. La mamma da fuori scena chiama per il pranzo il fantasma rimasto solo asciuga le lacrima alla testa ed esce. Entrano le gemelle e sistemano guardinghe una corda tesa; dopo buttano delle puntine per terra.

    Si sente un rumore di catene provenire dal corridoio. Entra il fantasma dalla parte opposta. Ha la testa fasciata con le spalle. Chi ha preso le mie catene?

    Sono cento anni che faccio il fantasma,ma ormai non valgo più niente, nessuno mi ascolta, si burlano di me! Si sente ancora il suono delle catene e una risata che assomiglia a quella che faceva il fantasma, poi entrano le gemelle vestite da fantasma.

    I fantasmi non esistono. Le gemelle ridono e si muovono sotto il travestimento. Scendi dalle spalle…… Escono. Il fantasma rientra e cerca di farsi coraggio. Mia mamma me lo diceva sempre. Ma, allora, io chi sono? Forse lui è un vero fantasma. Adesso provo a vedere. Sarà un collega, ma ho paura lo stesso! Vuoi una mano? Come sei rigido! Fai impressione, sembri morto! Il fantasma tocca le vesti del fantoccio e scopre l'inganno. Le gemelle sbirciando dal corridoi si divertono, ridono e lo prendono in giro.

    Il fantasma si siede per terra con la testa fra le mani. Cosa dici? Mi prendono in giro, mi beffano! Sono ragazze piene di vita! È preoccupato per te!

    Fantasma- E tu, tu non hai nessuna paura di me. Adesso, se voi non avete paura di me io non so più cosa fare! Esce al colmo della tristezza, dalla parte opposta entra il marito. Non vedo nessuno? Le gemelle gli hanno giocato un brutto scherzo.

    Si sono travestite da fantasma. Lo hanno disorientato. Adesso non sa più cosa fare! Semplice no. Magari non sa dove andare! Forse ha qualche motivo per rimanere. Io ho pagato la villa e io ho diritto di decidere chi rimane. Lui deve andare via, è un assassino, ha ucciso sua moglie. Entrano le gemelle con dei colori in mano. Guarda cos'ha combinato quell'incapace? Li ha usati per fare la macchia di sangue. Ha consumato il rosso, il verde e il giallo.

    Adesso non posso più dipingere per colpa sua. Hai visto di cosa è capace, spero che adesso non lo difenderai più!

    Il padre esce arrabbiato, la mamma consola le gemelle che protestano e le accompagna in camera. Il fantasma compare in sala con uno scialle sulle spalle e una coperta in mano come Linus. Arriva al centro della scena e impaurito torna indietro, poi si fa coraggio e ricompare.

    Quando sente la Virginia arrivare si mette di schiena. Assunta cosa fai conciata in quel modo? Stai male? Perché non ti muovi non riesci a camminare? Hai visto forse il fantasma? Non devi avere paura di lui?

    Si avvicina e vede il fantasma Ah! Emergenza rifiuti a Napoli. I colori del mondo. Il tesoro del mondo:Gesù. Il pastorello. Il ponte dei bambini. La fata festa della mamma. La festa degli alberi. La notte del primo Natale. Le miniolimpiadi. Mamma Luna e i dodici mesi. Natale di pace. Natale in famiglia. Raccolta di copioni per recite natalizie. Recita della pace. Sarà Natale. Un regalo speciale Festa della Mamma. Un simpatico presepio. Il bosco che corre. Il gatto dagli stivali.

    La guerra dei colori. Cappuccetto Rosso.


    Ultimi articoli